Peeling Chimico


Peeling Chimico

Il peeling chimico è un trattamento estetico che stimola l’esfoliazione cutanea con conseguente ricambio cellulare e produzione di nuovo collagene ed elastina, attraverso l’applicazione di sostanze acide che provocano la rimozione dello strato più superficiale della pelle. Il risultato è un ringiovanimento della cute che dopo il trattamento appare più luminosa, liscia, levigata e con un colorito più uniforme.
Il peeling chimico crea una stimolazione del turnover cellulare che consente la rimozione delle cellule morte dello strato corneo e delle cellule epidermiche danneggiate e degenerate e la loro sostituzione con cellule epidermiche normali. Eseguendo varie sedute di peeling superficiali o di media profondità si possono ottenere risultati estetici eccellenti e duraturi senza rischi di effetti indesiderati.
Il peeling chimico è indicato nel trattamento delle discromie (alterazioni del colorito della pelle) e cheratosi cutanee, nell’invecchiamento cutaneo caratterizzato da microrugosità, nel trattamento degli esiti di acne.
Esistono vari tipi di peeling, a seconda del grado di profondità della pelle su cui si vuole agire e a seconda del prodotto utilizzato, pertanto passiamo da peeling molto superficiali che rimuovono soltanto lo strato corneo più superficiale, a peeling di media profondità o profondi che creano una necrosi dell’epidermide e di parte del derma papillare o addirittura reticolare.
Le sostanze chimiche più utilizzate sono rappresentate dall’acido retinoico, dall’acido salicilico, dall’acido tricloracetico e dal fenolo.

 

peeling

Peeling

La profondità del peeling dipende non solo dal tipo di sostanza utilizzata, ma anche dalla sua concentrazione, dal numero di passaggi sulla pelle e dal tempo di posa dell’agente chimico, dalla tecnica di applicazione, dalla preparazione della pelle nella fase pre-trattamento, dal tipo di pelle del paziente e dalla zona di cute trattata.
Considerando tutte queste variabili, è naturale comprendere che qualsiasi classificazione relativa ai vari tipi di peeling non può essere effettuata in maniera matematica, dato che con la stessa sostanza possiamo ottenere su un tipo di pelle un risultato superficiale e su un altro tipo di pelle un peeling medio-profondo.

Naturalmente l’esperienza, la competenza e la sensibilità del medico sono condizioni indispensabili per la riuscita della terapia.
Nei peeling medi e medio-profondi nelle due settimane precedenti il peeling è necessario preparare la pelle utilizzando cosmetici contenenti acido glicolico, alfaidrossiacidi (AHA), acido cogico e idrochinone, sostanze depigmentanti che impediscono la deposizione della melanina sulla superficie della pelle e riducono quindi le probabilità che si verifichino iperpigmentazioni post-infiammatorie. E’ molto importante infine durante tutto il periodo di trattamento e quindi anche tra le varie sedute, proteggere la pelle dalla foto esposizione solare con una crema protettiva con alto fattore di protezione (SPF 50+).

** Le descrizioni, le foto dei trattamenti e degli interventi sono puramente indicative, i risultati ottenuti sia dai trattamenti di medicina estetica che dagli interventi di chirurgia plastica sono individuali e possono variare a seconda dello stato generale di ogni paziente, dell'età, della pelle, ecc... Da EsteMedica troverete specialisti che vi potranno consigliare il metodo migliore per ottenenre i risultati desiderati.